Primo giorno di lavoro

Oltre a dovermi riabituare alla tastiera tedesca, inizio il nuovo anno lavorativo con Repubblica che finalmente pubblica una notizia che riesce a destare il mio interesse. Complimenti ai ragazzi della redazione, spero che continuiate così per tutto il 2010, che in ufficio spesso ci si annoia a leggere sempre di Berlusconi e del telefascismo che avanza trionfante.
UPDATE: il post non è sarcastico, ma serissimo.

13 commenti:

essere disgustoso* ha detto...

a me beth ditto ispira sesso.
non quanto la laurito ma siamo lì.

Tommy Angelo ha detto...

La Ditto è una specie di punk per finti alternativi: deve essere abbattuta con un colpo alla nuca.

Palmiro Pangloss ha detto...

Chi cazzo sarebbe questa Beth Ditto?

Tommy Angelo ha detto...

La ditto è questa: http://tinyurl.com/nnea93

Attila ha detto...

Con questo interesse montante per le BBW, mi sento un pervertito ad essere attratto di più da un culo tonico (femminile, non scherziamo sull'omosessualità latente che poi mi vengono i dubbi e come faccio ad essere una figura paterna credibile? Avreste la formazione di una marmocchietta di quasi 10 mesi sulla coscienza)...

Cordialità


Attila

Tommy Angelo ha detto...

A me le natiche sode piacciono anche, quando le vedo da lontano. E' il pensiero di tutto il lavoro che c'è dietro che mi spaventa! :-)

Palmiro Pangloss ha detto...

Non conoscevo la signorina Ditto, ma mi fa paura: pare il mago Otelma.

essere disgustoso* ha detto...

è vero, ho un debole per le ciccione.
sebbene sia noto il mio disprezzo per i "gossip", come diceva chris rock, quella di beth ditto è solo un po' di carne in più da amare.

Yossarian ha detto...

Si', una volta tanto Repubblica c'azzecca.

Non su Beth Ditto, dove ti cito...

"La Ditto è una specie di punk per finti alternativi: deve essere abbattuta con un colpo alla nuca."

ROTFL...quanto sulla questione delle donne "taglia zero".

Ecchecazzo, pure a me piace la carne, mi ero stancato di vedere donne che sembrano le sopravvissute di un Gulag, o uscite da un film di Romero.

W la Tabaccaia di Amarcord!

Com'e' la tastiera tedesca?

Abbaia quando sbagli?

:-)

Yossarian ha detto...

@Tommy, voglio vincere il "cefalo d'oro" del 2010.

Ma tu parli tedesco?

Dove l'hai imparato, o studiato?

Io lo studiai per due anni al linguistico, e non mi dispiaceva, visto che amo le lingue germaniche (oh yes), ma non mi ci applicai mai seriamente.

Peccato.

Tommy Angelo ha detto...

Io sono venuto qui tre anni fa senza aver mai pronunciato una sola parola di tedesco in vita mia :-)

E' una lotta quotidiana, alla fine della quale spero di ricevere almeno l'onore delle armi.

Sono sempre stato una schiappa con le lingue.

Tommy Angelo ha detto...

La tastiera tedesca assomiglia abbastanza a quella italiana, non ha più l'alfabeto runico e non abbaia.

L'unico problema è che è infestata di inutili lettere con la dieresi, per scrivere una lettera accentata devi premere tre tasti e ci metti un mese a capire che Control è "Strg", Delete è "Entf" e che il tasto Caps lock funziona anche sui tasti dei numeri, quindi "anno 2010" in maiuscolo diventa ANNO "=!=

Ah e Y e Z sono invertite rispetto all'italiana, quindi quando sono al lavoro digito sempre zahoo.com, poi dopo 8 otto ore di lavoro mi abituo, torno a casa e ridigito zahoo.com, perché nel frattempo è cambiata di nuovo.

Palmiro Pangloss ha detto...

Non avrai l'onore delle armi, sarai passato per le stesse. E' la tradizione tedesca.