L'ultimo dei Templari [sneak preview]

Il titolo vero è Season of the Witch e nel film di templari non c'è nemmeno l'ombra, anche perché è ambientato decenni dopo la soppressione dell'ordine. Che marketing straccione, davvero.

Il film si apre con l'esecuzione di tre streghe alle porte della città di Villach (forse quella austriaca. Forse.) all'inizio del XIV secolo. Dopo questo prologo, la storia fa un salto in avanti nel tempo e ci porta in Terrasanta, durante una crociata. 

A questo punto entra in scena Nicholas Cage.

Commento finale: da tenere d'occhio Claire Foy, una giovane e promettente attrice che spero avrà un futuro. 

8 commenti:

Mr. Tambourine ha detto...

Ma come, recensione appena iniziata e poi "commento finale"?
;)

Tommy Angelo ha detto...

C'è tutto quello che devi sapere :-)

scorfano ha detto...

Il marketing è straccione, d'accordo con te: però è patetico che la parola "templari" basti a richiamare un po' di pubblico in più. Anche il pubblico è vestito degli stessi stracci.

Tommy Angelo ha detto...

Mah, credo che in realtà abbiano voluto semplicemente far credere che il film sia legato a quelli di Cage a tema templare (non ricordo i titoli, non li ho visti) quando invece non c'entra niente.

Poi se uno paga per vedere un film con Nicholas Cage, be' vabbè, non è che molto da aggiungere :-)

EdSchlecter ha detto...

Gran calma, Niccolò Gabbia è il protagonista di uno dei film della mia infanzia. Respect.

http://www.youtube.com/watch?v=bAoiDj-vIr0

Tommy Angelo ha detto...

Stallone a tre uccelli, deheh!

Franz ha detto...

Inizio del 14° secolo sarebbe il 1300, l'ultima crociata è stata nel 1270 (quella di San Luigi re di Francia), quindi il salto è all'indietro nel tempo. Questo per la precisione. Comunque sei forte.

Tommy Angelo ha detto...

Ah prenditela con il regista, è lui che ha messo in sovraimpressione la data del milletrecentoquaranta e rotti per la crociata in cui combatteva Cage. Io mi limito a riferire :-)