Commercio elettronico

Volevo rivolgermi ai proprietari di negozi.

Io mi rendo conto di come i clienti siano una pessima razza, che arriva in negozio, chiede e chiede e chiede e poi magari non compra niente. Mi rendo conto di essere io stesso un pessimo cliente: non ho molti soldi, sono tecnicamente impreparato a stabilire il valore di un oggetto e in generale sono indeciso su cosa faccia al caso mio. Però.

Mettetevi dalla mia parte. Arrivo nel vostro negozio e vi chiedo di avere la tal cosa in versione economica e voi mi presentate l'articolo che costa tre volte quelli di fascia economica. Non so come funzioni con gli altri clienti, ma per me ci sono cose che non mi posso permettere. È una questione di fisica newtoniana: ogni mese entra x ed esce y, non ho modo di creare soldi dal nulla, non sono mica Bernanke.

A me dispiace anche di dovervi obbligare a vendermi che le cose che costano poco, ma voi non fate quella faccia schifata ogni volta. Se non volete vendere articoli economici, siete liberi di farne a meno. Non teneteli in negozio, è una scelta come un'altra ed io la rispetto.

Poi, quando finalmente vi decidete a vendermi qualcosa alla mia portata, non datemi i fondi di magazzino, dai. E provate a spiegarmi le differenze che ci sono tra una marca e l'altra, tra un modello e l'altro. Perché ci sono 30 euro di differenza se sono uguali? Qual è il più affidabile? In caso di riparazioni, quanto tempo ci vuole? Cose così, insomma.

Ve lo dico, perché altrimenti io non prendo nemmeno in considerazione l'idea di andare in un negozio: mi connetto ad internet e lì, tra gli infiniti modelli tra cui posso scegliere, seleziono quello che fa al caso mio ad un prezzo che è sempre inferiore a quello che mi proponete voi.

Se non fosse chiaro, io vengo in negozio perché credo di poter avere delle informazioni qualitativamente superiori che mi fanno risparmiare soldi sul medio-lungo periodo. Se voi mi trattate come un pollo da spennare, vado on-line, dove posso trovare informazioni di qualità inferiore ma quantitativamente superiori, cosicché posso risparmiare subito un sacco di soldi, che a me i soldi in tasca non pesano e non occupano spazio.

8 commenti:

lamb-O ha detto...

Ihihihih, da quanti eoni non entro in un negozio...

KasparHauser ha detto...

L'unico vantaggio che è rimasto al negozio IMHO è quello di poter toccare con mano la merce prima di comprarla.
E visto la quasi totale incompetenza su ciò che vendono mi sono incattivito e vado al negozio per valutare la qualità e poi compro online.
Ci sono prodotti poi come i libri che ormai non ha più senso comprare in negozio tutto ciò che è in inglese lo compro su amazon e non esiste negozio fisico più efficiente.

Basta Con La Droga ha detto...

@ KasparHauser - C'è anche play.com che, oltre ad aver prezzi convenienti, ha la spedizione gratis a prescindere dalla quantità di merce che acquisti.

KasparHauser ha detto...

@ Basta Con La Droga
Come sono i tempi di spedizione? Perchè quando compro qualcosa mi viene l'ansia di ricervelo il prima possibile.

Attila ha detto...

Tommy, se tu chiedi competenza ad un negozio, soprattutto parlando di catene con megastore e calcolando i contratti a tempo determinato con cui normalmente assumono, praticamente stai dichiarando che credi a Babbo Natale.

Senza offesa si intende.

Cordialità

Attila

kissakie ha detto...

Ciao Tommy,

sono costretto a quotare Attila, io vendo mat. informatico per mestiere e la voglia e la competenza sono spesso un accessorio.
Ci sono, in alcuni posti, ma sono una minoranza più o meno come spiegava Pareto. Quindi se sei fortunato e ne trovi uno, di questi negozianti, seguilo finchè resiste. Se no, informati da Internet, matura una scelta e poi decidi se centro commerciale o online. Alcuni fanno anche una cosa ibrida, tipo ordini il pezzo online e dici allo shop dove passerai a ritirare, comperando a prezzo online ma ritirando tu (- spesa di trasporto).

Tommy Angelo ha detto...

No, ovviamente non intendevo il centro commerciale, intendevo proprio il negozio (il negozio di macchine fotografiche, il negozio di cellulari, il negozio di scarpe eccetera).

Il vantaggio di questi negozi dovrebbe essere la competenza di chi lo gestisce, non tanto il prezzo o il catalogo.

Ovviamente non mi aspetto che un negozio tenga un magazzino tipo Amazon, ma mi aspetto che quello che tiene lo tenga con criterio.

E che non cerchi di fottermi.

Ma non lo dico per me, lo dico per loro: se cerchi di fottermi, io ho mille alternative più economiche; ma loro, se perdono i clienti, non hanno alternative.

Personalmente non mi va di andare in negozio, far perdere loro del tempo e poi comprare on-line. Preferirei un po' di onestà, anche perché non ci vuole molto a fidelizzarmi, basta sforzarsi solo un pochetto.

(Play.com è spettacolare)

Basta Con La Droga ha detto...

@ KasparHauser - Più o meno una settimana, a volte dieci giorni ma, a caval donato, non si guarda in bocca. Se abiti in UK, il pacco arriva il giorno dopo.