Recensioni

Cosa succederebbe se alcuni classici della letteratura venissero recensiti da una rivista di videogiochi? Vediamo...

La Divina Commedia (Xbox360, PS3, PC)
RPG di ambientazione medievale-fantasy. Ottimo level design, anche se il gameplay è troppo lineare e scriptato. La sceneggiatura è interessante nella prima parte, ma si fa via via più scialba col procedere del gioco. Il boss finale è decisamente al di sotto delle aspettative: potete batterlo tranquillamente con il vostro personaggio al livello 35. In compenso la longevità è assai elevata. Non raggiunge la perfezione a causa dei dialoghi troppo lunghi.
Voto: 7

I Promessi Sposi (Xbox360, PS3, PC)
Action-adventure in terza persona in cui un ragazzo deve salvare la propria amata rapita dal boss di turno. Trama apparentemente scontata (Mario, Zelda, Monkey Island...) ma gameplay vario ed articolato. Impersonerete sia il protagonista, Renzo (memorabile la parte in cui partecipate ai tumulti in città e cercate di fuggire alla legge, esplicito omaggio a GTA: San Andreas), che la sua amata, ma anche altri personaggi secondari. Da notare l'eccellente caratterizzazione psicologica del villain di turno.
Voto: 8

La pioggia nel pineto (Wii)
Dagli sviluppatori di Endless Ocean e Endless Ocean 2, questo simulatore di guardia forestale vi permetterà di inoltrarvi in un bosco ricreato nei minimi dettagli e scoprire tutto quello che c'è da sapere sulla flora ed il clima mediterraneo. Un gioco educativo, dedicato alla famiglia, anche se la presenza di un personaggio femminile con abiti troppo succinti ha fatto alzare il rating PEGI a 12+.
Voto: 6,5

San Martino (DS, PSP)
Survival-horror che alla frenesia preferisce un ritmo lento e teso fino al parossismo, mantenuto ed alimentato da un'atmosfera ricreata alla perfezione, anche grazie all'uso intelligente dei colori. Non vi impegnerà per molto tempo, ma è accettabile per una console portatile.
Voto: 7

Orlando Furioso (Xbox 360, PC)
First-person shooter ad alto livello adrenalinico in cui dovrete salvare la vostra amata e contemporaneamente il mondo dall'ormai abusata minaccia islamica. La trama è esile, ma OF non va giocato per la trama. Come tutti gli FPS, si apprezza per il ritmo con cui si snoda e per l'incredibile varietà di mostri, nemici e missioni che si incontrano sulla strada per la vittoria. Inizialmente sviluppato per PC, il porting per console non è riuscito al meglio, anche perché la mancanza di una vera alta definizione si fa sentire. Già annunciato il prequel, in cui verrano spiegate le motivazioni e la storia di Orlando e degli altri personaggi.
Voto: 9

8 commenti:

Francesco ha detto...

Tommy sei un mito!
Ah, se tu l'avessi scritta anni fa, avrei potuto far schiattare la prof d'italiano...
E dire che non mi è mai dispiaciuto troppo "I Promessi Sposi", ma vederlo come un'avventura d'azione gli dà tutto un altro sapore...

Attila ha detto...

Tommy: nei promessi sposi c'è anche lo spin-off gestionale sulla peste bubbonica!

Favoloso questo post!

Cordialità

Attila

Yossarian ha detto...

Hahahaha, grande davvero Tommy.

E grazie per avere messo anche il PC fra i sistemi per i "giochi"...

PS la frase di Barney Stinson di oggi, mi ha letteralmente ammazzato.

Odysseus ha detto...

Hahahahahah, grandissimo!!

Comunque il filmato finale in alta definizione di "Divina Commedia" vale tutto il gioco.

Tommy Angelo ha detto...

Il PC per me resta la miglior scelta per videogiocare, la console invece il miglior compromesso.

Purtroppo il mercato del PC lo stanno uccidendo con i DRM e con sistemi di protezione assurdi, e questo non è bene.

Inutile girarci attorno: i giochi che oggi vanno alla grande sono tutti nati su PC e vanno bene su console solo perché le console sono diventate molto più performanti e in pratica sono delle specie di PC.

Solo che il PC richiede tanta dedizione e anche qualche soldino di troppo, per questo dico che le console sono il miglior compromesso.

lamb-O ha detto...

> Inutile girarci attorno: i giochi che oggi vanno alla grande sono tutti nati su PC

Questo lo pensa chi difetta di nippofilia =D

Tommy Angelo ha detto...

In effetti difetto di nippofilia :-)

Walter ha detto...

geniale!