Cultura e colonizzazione

A me piacciono le prove definitive. Mi piacciono perché di solito sono il solo a portarne, in una discussione. Non capisco perché gli altri non riescano mai a fornirne di altrettanto solide. Comunque, oggi vi porto la prova definitiva del perché la cultura pop americana sta colonizzando e uccidendo quella italiana.

Esempio di cultura pop americana

Esempio di cultura pop italiana

Non ci stanno colonizzando. Ci stanno salvando.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Sbaglio o il pop italiano è proposto... dalla Fox?

:D

Tommy Angelo ha detto...

Be', è su satellite, quindi non può che essere proposto da Fox, che appartiene alla News Corp, cui appartiene Sky Italia.

lamb-O ha detto...

A me the Big Bang Theory non piace =( devo essere talmente nerd da trascendere la nerdaggine e trovarlo dilettantesco.

Tra l'altro una cosa che volevo fare con lo sblogsbsz era recensire le serie TV stroncandone la grande maggioranza; ma figurarsi...

Tommy Angelo ha detto...

Sicuramente non deve piacere tutto. A me non piace Star Wars, per dire.

L'importante è che non ti piaccia il secondo filmato :-D

lamb-O ha detto...

> A me non piace Star Wars, per dire.

Beh, quantomeno i primi tre episodi (cioè gli ultimi tre, vabbé) sono merda aromatizzata alla merda, stratificata con la merda ecc.
Per me SW è soprattutto i simulatori per PC della fine del secolo scorso (TIE Fighter resta uno dei miei giochi preferiti di sempre), tanto per dire.

> L'importante è che non ti piaccia il secondo filmato :-D

Tranquillo =D e pensare che Boris sembra brillare come un faro nella notte, brrrrr...

Attila ha detto...

Guarda, la merda prodotta in Italia è indelebilmente merda: anche Sky Italia ha prodotto quasi esclusivamente merda: quella patacca sul Mostro di Firenze o sulle sette sataniche con Bentivoglio erano ridicole, adesso quello sulle "donne assassine" è recitatpo male, sceneggiato peggio e stendiamo un velo pietoso sulla regia che definire inesistente è un complimento... se poi li pargaoniamo ai prodotti anglofoni... vabbé, dai, è come sparare sulla croce rossa con le bombe a svariati megatoni...

Cordialità

Attila

Attila ha detto...

Ehm... mi scuso degli errori di battitura commessi nel precedente commento, spero si capisca lo stesso...

Vado ad arrossire in un angolo come una qualsiasi protagonista di qualsiasi opera di finzione televiso/cinematografica italica fa ad un certo punto del copione, in quanto così sembra sia "autoriale".


Rinnovo le cordialità

Attila

Tommy Angelo ha detto...

@ Attila: non ho idea di cosa diano in tv in Italia, tanto meno sul satellite, ma mi stai forse dicendo che stanno copiando "Mujeres assassinas"? Non ci posso credere :-D

* * *

Nota di costume: questo è il post 69 del blog. Ne sono molto orgoglione.

Yossarian ha detto...

Guarda, il secondo mi ha fatto rabbrividire.

Si', ci stanno salvando.

Comunque, la storia della "colonizzazione culturale" me li ha veramente rotti.

Voglio dire, cosa leggere, guardare o ascoltare, e' una scelta personale.

Sei scemo?

Ti beccherai esclusivamente i peggio blockbuster e ti piaceranno tutti ( compreso Boldi-De Sica).

Sei normale? Sceglierai e scarterai. E ti godrai i blockbuster belli, insieme a cose piu' "spesse". E apprezzerai entrambi.

Dicesi responsabilita' individuale e personale.

L'idea di colonizzazione a mio avviso nasce in quei settori della politica che negano la responsabilita' personale dell'individuo e sostengono la necessita' di "pedagogizzarlo", di educarlo.

Voglio dire: doversi sorbire tutte le sere uno sceneggiato in bianco e nero di Sandro Bolchi tratto da Cronin, o "L'Orlando Furioso sperimentale" di Luca Ronconi, come accadeva negli anni 70, e' l'altra faccia della medaglia del secondo filmato...

L'Orrore, L'Orrore, come diceva Kurz...

:-)

Santaruina ha detto...

La tua argomentazione porta elementi convincenti.
Però c'è da tenere presente che cultura pop d'oltreoceano è anche, e soprattutto, Lady Gaga.
Ed anche questa, ne converrai, è una argomentazione forte.

E' più una corsa al ribasso.

Attila ha detto...

@ Tommy: Mi sa che hai proprio ragione... è da un po' che nel Bel Paese vanno di moda le fisciòn che arrivano dalla penisola iberica, riuscendo addirittura a peggiorarle nell'adattamento!

Rinnovo le cordialità

Attila

Tommy Angelo ha detto...

@ Santaruina: la cultura pop d'olreoceano ha prodotto il Jazz e Marving Gaye, come pure Lady Gaga e Britney Spears. Ha prodotto Chuck Norris e Guerre Stellari. Ha prodotto Twilight e Stephen King.

Qui invece abbiamo "crucchi de mmerda" e i neomelodici.

So come la pensi, ma per me la Tatangelo è il vero volto del demonio.

* * *

@ Attila: Mujeres Assassinas dovrebbe essere argentino, se non sbaglio (come Milagros, per dire...).

Tommy Angelo ha detto...

Yossarian, meriti solo una risposta: l'occhio della madre! L'occhio della madre!

:-D

Odysseus ha detto...

...e gli stivali dei soldati? :D