Oggi vi spiego il multiculturalismo

Stasera usciamo io e Frau Angelo, verso l'ora di cena. La strada un po' mondana della città, ma verso la fine, dove tanto mondana non è più. Un signore tra i 50 e i 60, di chiara origine mediterranea (greco, italiano, turco?), parcheggia la propria Mercedes dove non si può. Tre ragazzotti tedeschi, intenti a far nulla e bere birra, aspettano che il signore si allontani e poi gli gridano dietro che non può parcheggiare lì.
Il signore, vedendo che tre giovani bionde bestie ariane si accaniscono contro di lui, cosa fa? Scappa intimorito? Sposta la macchina? Farfuglia delle scuse? Certo che no! Torna sui suoi passi e con aria di sfida grida loro di rimando “cosa volete?”
E loro “ha parcheggiato dove non può!”
“Eh, e allora?”
“E allora non può parcheggiare lì”
Il signore, visibilmente irritato: “E allora chiama la polizia. Dai, chiama la polizia!” E i tre ragazzi dicono qualcosa che non comprendo, ma abbassano decisamente la cresta. A questo punto arriva un altro tedesco che cerca di buttarla in ridere e dice al signore che alla sua età incazzarsi non fa bene alla salute e anche lui si becca la sua bella salva di improperi dal mediterraneo.
A questo punto il signore, dopo aver sfidato i tre giovani a chiamare la polizia, dopo aver insultato uno che passava, si congeda dando dei nazisti a tutti quanti e se ne va, lasciando la macchina in divieto di sosta e senza parole i tedeschi.
Io sono lì che me la rido, perché – onestamente – intanto devi averne un paio di grossi per sfidare apertamente tre ragazzi a quell'età, secondo perché ha ragione: qui se vedono qualcuno steso a terra che non si muove, passano oltre, mentre se parcheggi in divieto di sosta chiamano la polizia.
Frau Angelo mi dice qualcosa in cerca di riprovazione per l'increscioso comportamento del signore ed io le faccio notare che al suo posto avrei fatto la stessa cosa. Perchè? mi chiede attonita e inorridita. Perché dovete imparare a farvi i cazzi vostri.

3 commenti:

Basta Con La Droga ha detto...

Sì, be'... in effetti...

Attila ha detto...

"Se vuoi vivere più che puoi fatti sempre li cazzi tuoi"

Non chiedermi da dove ho preso la citazione perchè l'alzheimer è galoppante, ma ne ho fatto una massima di vita

Cordialità

Attila

Tommy Angelo ha detto...

Amen...